Seguici

Ali Uva è un rosso prodotto dal viticoltore e chef Peppe Zullo a Orsara di Puglia e ottenuto dalla varietà autoctona tuccanese riscoperta in collaborazione con l’Istituto della Vite e del Vino di Turi (Bari), vinificata in uvaggio con nero di Troia e merlot. Il vino fa solo fermentazione in acciaio ed è confezionato con etichetta e cartone da sei bottiglie disegnati dall’artista Leon Marino e contraddistinti dal colore rosso per differenziarlo dall’altro vino della cantina pugliese, l’Ursara, in confezione azzurra. Sono i vini proposti anche in abbinamento alla cucina naturale del cuoco contadino nel suo Ristorante dell’Orto, recentemente inaugurato nella tenuta Villa Jamele, nella Daunia, in provincia di Foggia. Info www.peppezullo.it

Un omaggio gradito per le festività natalizie è il Barolo Docg Rocche dell’Annunziata prodotto dall’azienda piemontese Rocche Costamagna da uve nebbiolo, a La Morra (Cuneo). E’ affinato per 24 mesi in botti di rovere di Slavonia e per almeno un anno in bottiglia. Di colore rosso rubino con riflessi granati, dal profumo ampio, complesso, di buona persistenza e con sentori di viola e lampone, gusto equilibrato, elegante, gradevolmente tannico, ha un finale lungo e persistente. E’ un vino che si abbina con arrosti e carni rosse, selvaggina, brasato, piatti a base di tartufo e formaggi stagionati. La cantina offre ospitalità di classe tra le opere d’arte della proprietaria, la pittrice e critica d’arte Claudia Ferraresi. Info www.rocchecostamagna.it

Michele Socci, 27 anni, di Massa e Cozzile (Pistoia), con il cortometraggio 1979 è il vincitore assoluto di Reason Wine: idee per bere con gusto!, il concorso video lanciato da Vino e Giovani. Il suo film è stato scelto dalla giuria presieduta dal regista Edoardo Winspeare, figlio di una famiglia di viticoltori. Il video sarà presentato al Lido di Venezia, nei giorni della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica in programma dal 31 agosto al 10 settembre. Dei 26 finalisti selezionati tra gli 80 pervenuti, il più votato online è stato Adamant di Giacomo Mantovani, 28 anni, di Carpi (Modena), premiato dalla community, seconda Nadia Saladin, 37 anni, di Motta di Livenza (Treviso), con Come un poeta seduto in osteria. Una menzione speciale è stata assegnata da 242 movie tv  a Federica Wu, 34 anni, di Cologno Monzese (Milano), per il cortometraggio Un giorno d’autunno. La premiazione sarà dopo l\'estate presso l’Università degli Studi di Teramo nell’ambito dell’evento regionale abruzzese della campagna di educazione alimentare e di comunicazione per i giovani promossa dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali affidata all’Enoteca Italiana. Info www.vinoegiovani.it e www.enoteca-italiana.it