Seguici

Springo Blue è la novità per l’estate proposta dalla cantina Le Manzane della famiglia Balbinot di San Pietro di Feletto, in provincia di Treviso. Il nuovo Conegliano Prosecco Superiore Rive di Formeniga Docg Brut sarà presentato in anteprima al Prowein, dal 13 al 15 marzo, e al Vinitaly, dal 10 al 13 aprile. Prodotto in edizione limitata, 8mila bottiglie accuratamente numerate, sarà venduto su prenotazione dalla prima decade di aprile nel settore Ho.re.ca. Le preziose bollicine sono state ottenute da selezionate uve provenienti da una delle 43 “Rive” elette e autorizzate in tutta la zona a denominazione garantita, situata nel territorio di Vittorio Veneto. Lo spumante si presenta con un colore paglierino platino. Al bouquet è piacevolmente fruttato con sentori di mela, mughetto, glicine e note vegetali di salvia e timo, cedro, arancia e cenni minerali di pomice. In bocca il perlage sottile si scioglie lasciando una sensazione cremosa e avvolgente. Info www.lemanzane.com

 

Townhouse, ristorante, bistreet, lounge garden, club ed emporium: The Corner, a Roma, offre un’ospitalità declinata in tutte queste forme in una bella villa del quartiere Aventino. L’edificio in stile liberty dei primi del ‘900 è stato restaurato per riportarlo all’originaria eleganza. Il progetto di recupero urbano è stato curato da Danilo Maglio nella veste di architetto e imprenditore. Il ristorante, di cucina tradizionale rivisitata, e il bistreet, con ingresso direttamente dal viale, per pasti più veloci che si ispirano allo street food italiano e internazionale, sono affidati allo chef Fabio Baldassarre con la collaborazione di Daniele Maragnani. Al ristorante dalle grandi vetrate e con tetto completamente apribile, giardino verticale e grande libreria dal design scandinavo è annessa una lounge room per pranzi più riservati e feste private. Completano l’offerta 11 le stanze dell’albergo, una diversa dall’altra per stile e colore. Info www.thecornerrome.com

 

La cantina dI Roberto Ceraudo si aggiudica il massimo riconoscimento assegnato dal Gambero Rosso con uno dei suoi bianchi. Il Grisara fa il bis. L’azienda agricola di Strongoli (Crotone) conquista l’ambito riconoscimento, i Tre Bicchieri della guida Vini d'Italia 2015, ancora con il bianco Val di Neto Igt, dall’autoctono pecorello in purezza. Colore giallo paglierino, profumo fragrante floreale, che ricorda i fiori di campo e la mela verde con note agrumate, sapore fresco, morbido e persistente, il Grisara è ottenuto dalle uve coltivate in vigneti collinari, tra i 60 e i 100 mt. sul livello del mare. Si sposa con pietanze che richiedono un bianco dalla spiccata personalità e a base di carni bianche.

L’azienda si estende su 60 ettari, tutti convertiti al biologico, di cui 20 coltivati a vigneti, con una produzione potenziale di 500 quintali di vino; e 38 a uliveti, per un totale di 7.400 piante e un potenziale produttivo di 400 quintali di olio. I vitigni impiegati per la produzione di diverse etichette sono gaglioppo, cabernet sauvignon, greco nero, magliocco per i vini rossi; il gaglioppo per i rosati, pecorello, greco bianco, mantonico e chardonnay per i bianchi. Dalle autoctone carolea e tonda di Strongoli il frantoio produce un extravergine di qualità dal gusto deciso e leggermente piccante.

All’ospitalità agrituristica sono adibite costruzioni rurali in pietra ristrutturate e trasformate in 10 appartamenti per un totale di 30 posti letto. Fiore all’occhiello è il ristorante Dattilo, aperto nel 2003 e dal 2011 stella Michelin, gestito dalla giovane chef Caterina Ceraudo. Propone cucina calabrese moderna e rivisitata, che valorizza i prodotti aziendali con interessanti abbinamenti. Info www.dattilo.it