Seguici

Il “VI Convivium Madonna de Li Pampasciuni”, evento promosso dalla Confraternita del Pampascione Salentino, celebra uno dei prodotti agroalimentari tipici pugliesi, conosciuto con nomi diversi, come lampone, lampascione, lampagione, pampasciune, tutti termini che indicano il bulbo globuloso della pianta Leopoldia comosa, o Muscari comosum (L.) Mill. Nella tradizione gastronomica pugliese i bulbi, simili a piccole cipolle inodori e dal sapore amarognolo, si gustano in tante saporite ricette: lessati e fritti in pastella di farina e uovo, soffritti, bolliti e conditi con olio, sale e pepe, come ingredienti della frittata, e altre. La Confraternita, in occasione della festa della Madonna Addolorata, che la tradizione locale festeggia anche come “Madonna Te li Pampasciuni”, propone un pacchetto turistico della durata di tre giorni, dal 4 al 6 marzo, che si sviluppa tra Gallipoli, Alezio, Casarano e altre località in provincia di Lecce e include la partecipazione ai festeggiamenti religiosi ma anche a conferenze, escursioni alla scoperta di interessanti siti artistici e culturali, visite guidate ad aziende agricole, degustazioni e cene. Il costo di 180€ a persona comprende il pernottamento in albergo per due notti, con pensione completa, escursioni e visite.Info www.pampascione.it

 

comments powered by Disqus