Seguici

 

testi di Antonella Burdi

 

Al centro la designer Laura Ferrario, vincitrice del premio il Mosnel Questione di Etichetta. A sx Giulio Barzanò, a dx la sorella Lucia, proprietari della cantina in Franciacorta
Il Franciacorta Pas Dosé “QdE” Riserva 2006 ha un’etichetta d’autore creata da Laura Ferrario, la vincitrice della quarta edizione del Premio il Mosnel “Questione di Etichetta”, promosso dalla storica cantina della Franciacorta in collaborazione con l’Associazione Design Industriale, da sempre partner del concorso. Laura Ferrario, visual designer milanese e titolare dello Studio Ferrariodesign, nella sua opera ha rappresentato il Franciacorta che entra con potenza e dinamismo nel calice, disegnando i profili del lago d’Iseo, tra cromatismi in oro e un fondo trasparente. La giuria del premio l’ha definita un’etichetta “ben riconoscibile, raffinata” che trasmette “in modo creativo le caratteristiche del prodotto. Tutti gli aspetti del packaging e delle varianti di colore proposte sono state risolte in modo coerente in una presentazione grafica di altissimo livello”.

 

La bottiglia di Franciacorta Pas Dosè “QdE” Riserva 2006 con l’etichetta vincitrice del premio il Mosnel
L’etichetta premiata contraddistingue un gioiello de Il Mosnel: il Franciacorta Pas Dosé “QdE” Riserva 2006, nato un’eccellente annata e affinato per 5 anni sui lieviti. Un vino da collezione che sarà commercializzato in edizione limitata e numerata: 4mila le bottiglie da 0,75 litri, 400 le Magnum (1,5 lt.) e 100 le Jeroboam (3 lt.). E’ stato ottenuto dalle migliori uve chardonnay, pinot bianco e pinot nero provenienti dai vigneti Larga Nord, Roccolino e Dosso Sud, vinificate in bianco in piccole botti di rovere, e pinot bianco proveniente dal vigneto Limbo vinificato in vasche d’acciaio.

 

La premiazione della designer Laura avvenuta insieme al giornalista Daniele Cernilli, presidente della giuria del premio il Mosnel Questione di Etichetta, ai produttori Lucia e Giulio Barzanò
Il Mosnel, l’azienda vitivinicola fondata da Emanuela Barboglio e oggi gestita dai figli Giulio e Lucia Barzanò, è una delle realtà vitivinicole più importanti della Franciacorta, con circa 40 ettari vitati di proprietà e vigneti coltivati nel rispetto dell’ambiente. I primi vigneti con la Doc Franciacorta furono piantati nel 1968 e dal 2011 è iniziata la conversione per la certificazione di agricoltura biologica delle uve. L’azienda, che ha sede a Camignone (Brescia), produce circa 250mila bottiglie, in prevalenza Franciacorta Docg. Su prenotazione accoglie gli enoturisti per visite in cantina, nel borgo e nel parco della villa, degustazioni di vini e specialità del territorio, escursioni con biciclette e zaini per picnic messi a disposizione dalla cantina. Info www.ilmosnel.com

 

comments powered by Disqus