Seguici

L’Aja, il laghetto del cortile del Parlamento olandese
Bottiglie private nel winebar e ristorante Taste, a l’Aja
Mostra di artisti sudafricani al museo di arte contemporanea di Scheveningen, il Beelden aan Zee
Dessert a base di rabarbaro del Taste, a L’Aja
Scultura dell’artista sudafricano David Brown in un giardino dell’Aja
L’Aja. Aringa cruda con pezzetti di cipolla
Cucina vietnamita al Little V dell’Aja

City Break

Pizza e mandolino? Roba da turisti frettolosi. La capitale del sud è una moderna città d’arte e gastronomia. Un itinerario a caccia di sapori, novità e design. Partendo dalla metropolitana…

Danzica, la perla del Baltico, e Poznan, la città universitaria che ha investito sull’arte contemporanea. In Polonia a partire dall’8 giugno comincia l’avventura degli Azzurri. Un itinerario per turisti (e tifosi) buongustai

La cittadina olandese è una vecchia signora che ama andare in bici e per locali. Qui dove si trova ottimo pesce – non perdete le aringhe – cafè attrezzati per i ciclisti e tanta cucina etnica. Nella capitale della giustizia europea

Tanti indirizzi da non perdere per provare le migliori cucine locali, non solo pizza e mozzarella. A caccia dei buoni vini del Cilento e una passeggiata tra le architetture contemporanee della città campana

Una passeggiata sulla Promenade des Anglais alla scoperta di un mondo di arte, caffè e sapori. Sulle tracce di Matisse con una puntata nella campagna provenzale per una visita in cantina. Dove ci aspettano ottimi rosati

Due giorni nel capoluogo del Molise, tranquilla cittadina piena di sorprese. A partire dal centro storico medievale fino alla cucina, generosa e saporita. Breve fuga dal caldo a caccia di bellezze e golosità

Un fine settimana a Modena, nella città dei motori e dei sapori. Un viaggio nel mito partendo dal Museo Enzo Ferrari fino a quello delle figurine Panini. Con tante soste in osterie, botteghe del gusto e ristoranti da “formula 1”

 

Altri articoli...

Sulle colline di Vienna 700 ettari di vigne fanno rivivere il mito del Gemischter Satz e degli altri bianchi e rossi prodotti nei confini della città. Un itinerario tra locali raffinati e Heuriger, le chiassose taverne di proprietà delle cantine