Seguici

E' dagli anni Sessanta che la Scuola di Graz travolge come una tempesta la città e la regione vitivinicola della Stiria. Dalla fine degli anni Novanta qui si sperimenta l’inconsueto tra capolavori avveniristici, cantine d’autore e musei d’avanguardia
Dublino è attraversata da una corrente contemporanea. Dopo il ponte di Calatrava sono appena nati spazi culturali, alberghi e strutture moderne. Come il nuovo Convention Centre e il Grand Canal Theatre. Che si aggiungono al Museo della Guinness, una storehouse a forma di pinta: a dicembre compie 10 anni
A Hong Kong non ci sono più tasse sul vino e i consumi ormai crescono, spinti da una ricerca dello stile di vita occidentale. In viaggio tra grattacieli, ristoranti costosi, grandi firme e vecchi fortini che custodiscono migliaia di bottiglie pregiate. Una metropoli moderna con forti tracce della millenaria cultura cinese
Sono lontani i tempi della cortina di ferro. Oggi nella capitale della Polonia si beve vino e si va a cena dagli chef che vogliono modernizzare la cucina polacca. Intanto nell’ex palazzo del partito comunista spunta lo showroom del cavallino rosso
In Svizzera c’è una città dove si produce vino, tra villette residenziali vista lago e quartieri di periferia. Benvenuti a Zurigo, una delle capitali internazionali dell’arte, dove a fine ottobre torna Expovina, singolare fiera del vino in battello….
La metropoli Catalana è un concentrato di nuove tendenze. Cucina innovativa, design e creatività convivono con un passato importante.