Seguici

Fili è il titolo della mostra fotografica allestita presso l’Enoteca Regionale Emilia Romagna a Dozza (Bologna), che espone le opere del fotografo di origine siciliana Carlo Guttadauro: un viaggio visivo che parla di enogastronomia, associata al paesaggio, alle persone e all’arte. L’autore, nato nel 1968, ha incominciato a fotografare all’età di 12 anni, formandosi negli anni e specializzandosi nell’ambito della fotografia ma anche della comunicazione e della filosofia. La ricerca e l’educazione al bello sono i motivi ispiratori della sua arte. L’inaugurazione della mostra si terrà sabato 7 aprile 2012 nel pomeriggio alla presenza dell'artista. Ingresso libero. La mostra sarà aperta negli orari seguiti da Enoteca Regionale, dal 7 aprile al 31 maggio. Lunedì chiuso. Info www.enotecaemiliaromagna.it

Un paesaggio delle Langhe
Vigneti nel versante nord dell'Etna

Sarà un fine settimana di ricerca fotografica e visiva, dall’11 al 13 maggio a Montefalco (Perugia). Tutti a sistemare le luci, a comporre la scena, a puntare gli obiettivi, per poi fare click e valutare insieme il risultato finale. Un corso di due giorni sulla fotografia applicata al mondo del vino, della gastronomia, dell’enoturismo, tenuto dal fotografo siciliano Alfio Garozzo, collaboratore delle più importanti riviste italiane di turismo. Il set scelto per questo speciale fine settimana sarà la cantina Antonelli San Marco, una realtà vitivinicola molto scenografica: un antico palazzo circondato da vigne e ulivi sulle morbide colline umbre, dove nascono le uve per il Sagrantino di Montefalco. All’interno di quest’antica tenuta troviamo camere ben arredate per la notte, un’ampia sala degustazione con punto vendita, una scuola di cucina con ristorante umbro, un vigneto in corso di conversione biologica e una moderna cantina in cui i processi produttivi avvengono per caduta, in un’ottica di sostenibilità e risparmio energetico.

 

Il corso è rivolto a un massimo di 10 partecipanti ed è organizzato dalla cantina Antonelli San Marco (www.antonellisanmarco.it) in collaborazione con il fotografo Alfio Garozzo (www.alfiogarozzo.it) e con The Wine Traveller, testata giornalistica online di turismo enogastronomico (www.thewinetraveller.it).

 

Agrigento. Trattoria dei Templi. Tagliolini con gamberi rossi e pistacchi tritato

Il programma prevede due giorni di corso, pernottamento per due notti in agriturismo, colazione, pranzi e cene. Il venerdì sera cena di benvenuto con il vignaiolo Filippo Antonelli e presentazione del corso. Il sabato tutto il giorno corso di fotografia tra le vigne e la cantina, con tecniche di ripresa del paesaggio, degli interni e ritratto fotografico. La sera cena presso l’enoteca L’Alchimista di Montefalco, a base di prodotti locali. La domenica mattina il corso si svolge negli spazi della Cucina in Cantina, concentrandosi sul food. I partecipanti divisi in due gruppi si alterneranno tra fornelli, schemi luce e macchine fotografiche. Il pranzo conclusivo sarà a base di specialità umbre preparate direttamente dai corsisti sotto la supervisione delle cuoche casalinghe della scuola di cucina di Antonelli San Marco. Tutti i pasti saranno sempre accompagnati dai vini di Antonelli. La quota di partecipazione è di 500€ a persona, tutto compreso secondo programma.

 

Per informazioni e adesioni: Antonelli San Marco/Casale Satriano tel 0742.37.91.58 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Marzamemi. Ristorante Giramapao Modica. Ristorante Torre D'Oriente, tortino di baccalà Agrigento. Hotel Villa Athena, ristorante. Ganascino di rombo farcito con pomodorini, capperi e aria di riso Agrigento. Trattoria dei Templi. Crudité di crostacei e pesce marinato al pepe rosa

 

 

 

La fiaba di mamma vite è il racconto in 6 tavole di Nicola Manferrari illustrate da Federica Pagnucco, che ha trasformato le parole in forme e colori. L’opera celebra i 30 dalla nascita e narra le origini dell’azienda agricola Borgo del Tiglio di Brazzano (Gorizia). Stampate su carta Modigliani in una preziosa tiratura limitata di 600 copie, numerate e autografate  dall’autrice, le tavole sono inserite nelle confezioni delle sei selezioni di vini che Borgo del Tiglio produce dai tre poderi aziendali di Brazzano, Ca’ delle Vallate e Ruttars sulle colline del Collio: Ronco della Chiesa, Studio di Bianco, Chardonnay Selezione, Sauvignon Selezione, Malvasia Selezione e Rosso della Centa. Info www.borgodeltiglio.it